Truffati dalla Cooperativa

Mafia capitale – COOP Lazio – Pd

Decisioni scaturite dalla riunione di Bologna del 7 novembre

| 0 commenti

Bologna: 11-11-2016

Nella giornata di Lunedì 7 Novembre, a Bologna, presso la C.G.I..L. Regionale, si è tenuto l’incontro del Coordinamento Nazionale Soci delle Cooperative in crisi con i vertici Nazionali della Associazione Federconsumatori, rappresentati dal Vice Presidente Sig. Sergio Veroli e dall’avv. Barbara Buschiasis.
Alla riunione, convocata per dare continuità e attuazione alle indicazioni uscite dal convegno di Reggio Emilia del Luglio scorso, hanno partecipato per la prima volta e portato il loro contributo, rappresentanti di Federconsumatori e Comitati Soci di Cooperative della Lombardia e dell’Abruzzo che hanno dato la loro adesione al Coordinamento.
Ad una informativa di Giovanni Trisolini a nome della Federconsumatori, relativamente ai contatti intercorsi a livello Nazionale con i soggetti istituzionali presenti ed intervenuti al convegno,( Rappresentanti del Governo, della Banca D’Italia, della Lega delle Cooperative), è seguita una discussione che ha coinvolto tutti i presenti
Nel prendere atto a tutt’oggi delle indisponibilità al confronto da parte dei soggetti nostri naturali interlocutori e quindi dell’assenza di proposte concrete sui temi posti al centro del convegno , il Coordinamento Comitati Soci e Federconsumatori, nel giudicare incomprensibile un atteggiamento che ancora una volta conferma la grave sottovalutazione da parte delle istituzioni della crisi che sta attraversando il mondo della Cooperazione e le conseguenti pesanti ricadute sulla base sociale, hanno convenuto sull’esigenza di mettere in campo autonome proposte sulle quali ricercare il necessario consenso .
In questo quadro, si è convenuto di dare mandato alla responsabile legale di Federconsumatori, Avv. Buschiasis, di redigere, partendo dalle nostre proposte illustrate al convegno e dalle indicazioni venute dal dibattito, una proposta di legge in grado di fare fronte alle situazioni di crisi e rispondere alle legittime aspettative dei soci, con particolare attenzione alle tematiche del patrimonio indiviso ,del prestito sociale, della vigilanza, del fondo di garanzia.
Il Coordinamento Nazionale e Federconsumatori, ritengono indispensabile mettere in campo, a sostegno delle nostre proposte, una serie di iniziative di rilevanza nazionale verso Governo e Istituzioni, con un forte impatto mediatico e informativo, attraverso il coinvolgimento e la partecipazione più ampia possibile di tutti i Comitati e della stessa base sociale.
Coordinamento Nazionale Comitati Associazione Nazionale
Soci Cooperative in crisi Federconsumatori

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.